Ricerca:

 
 
 
   

 

 

 




   






















 
 

EPC Editore su GeoExpo

Ingegneria e Geotecnica

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14
72508
   

    

  Progettare le abitazioni
Corrado Landi
 
edizione: settembre 2007
pagine: 304
formato: 170X240
ISBN 978-88-8184-489-0
 
Euro 28,00
 
- 15%
Euro 23,80
 
Disponibilità:
 

Funzioni, arredi, spazi d’uso e impianti

PRESENTAZIONE
Funzioni, arredi, spazi d'uso, impianti: ecco un vero e proprio vademecum per progettare un'abitazione. Facendo particolare attenzione ai rapporti fra il progettista e il committente. Un dialogo spesso non semplice. Proprio per questo il volume aiuta il professionista a cogliere le domande di progetto esplicite o inespresse. A cominciare da programma funzionale, con la definizione del budget e la formalizzazione delle decisioni conseguenti: il primo passo di un procedimento correttamente impostato verso la trasparenza e la soddisfazione del cliente. Il dimensionamento degli arredi e degli accessori dell'abitazione, in ragione di un'attenta analisi dell'uso da parte di tutti i fruitori, abituali e saltuari, consente di evidenziare infatti il “funzionamento dell'abitazione", e di verificarne la rispondenza alle richieste iniziali. Lo studio delle interazioni tra gli arredi e i fruitori e la determinazione delle configurazioni ottimali in termini di spazi d'uso, porta all'individuazione conseguente dei singoli ambienti dell'abitazione. Una sezione specifica esemplifica, infine, gli elaborati grafici nei contenuti progettuali minimi e le avvertenze per la compilazione commentano ed elencano i problemi chiave da considerare nella stesura del progetto. Uno schema di capitolato-contratto elenca i contenuti indispensabili per la definizione di un documento contrattuale di progetto.

SOMMARIO
Premessa – Introduzione – Ingresso – Cucina – Bagno - Soggiorno pranzo – Letto – Studio - Lavanderia – Ripostiglio - Spazi esterni – Progetto - Schema capitolato d’appalto per i lavori – Modulistica - Bibliografia
 

 
 
 
 
 

 
Quantità

  Metti nel carrello
  esamina il carrello

  

  

72408
   

    

  La certificazione energetica degli edifici. D.Lgs. 192/2005 e 311/2006 - IV ed.
Francesco Paolo R.Marino, Mariateresa Grieco
 
edizione IV edizione – marzo 2009
pagine 720
formato 170x240 mm
prezzo
ISBN 978-88-6310-113-3
 
Euro 35,00
 
- 15%
Euro 29,75
 
Disponibilità:
 

La certificazione energetica degli edifici
D.Lgs. 192/2005 e 311/2006
IV edizione aggiornata alle UNI TS 11300
Algoritmi di calcolo ed esperienze internazionali. Edifici ad alta efficienza
In appendice, note esplicative e raccolta normativa

È oggi internazionalmente riconosciuto come non si possa più puntare su modelli di sviluppo economico che non siano sostenibili anche dal punto di vista delle risorse ambientali. A tale regola certamente non può sottrarsi il settore dell’edilizia, da solo responsabile di larga parte dei consumi energetici complessivi del mondo occidentale.

Ecco un manuale che spiega in che modo valutare, in maniera scientifica, la qualità degli immobili ad alta prestazione energetica, con l’obiettivo di effettuare la certificazione energetica degli edifici così come previsto dalla direttiva europea 2002/91/CE. Un provvedimento di fondamentale importanza per tutti i professionisti impegnati in questo settore e che è stato recepito in Italia con il D.Lgs. 19 agosto 2005 n. 192 (pubbl. sul Suppl. Ord. n. 165 della G.U. n. 241 del 15 ottobre 2005).

Il volume, oltre a collocare il provvedimento nel contesto della più avvertita produzione normativa e della letteratura specialistica europea ed extra-europea, analizza i più importanti algoritmi di calcolo disponibili, tra cui le UNI TS 11300 (prima e seconda parte) oggi disponibili, e utilizza i principali strumenti di valutazione delle prestazioni energetiche ed ambientali adottati dai vari Paesi per far fronte alla necessità di ridurre i consumi energetici.

Non meno importante il capitolo che definisce i criteri per la progettazione di un edificio ad alta efficienza energetica, per poi procedere alla sua valutazione con i diversi metodi, mettendo in luce i loro limiti attuali.

Questa quarta edizione si è arricchita di un’appendice normativa nella quale sono riportate le più significative circolari sull’argomento, il D.Lgs. 29 dicembre 2006 n. 311 (pubbl. sul Supp. Ord. della G.U. n. 26 del 1/02/2007) che corregge ed integra il D.Lgs. 192/2005 e il D.Lgs. 30 maggio 2008 n. 115 (G.U. n. 154 del 3 luglio 2008) che attua la Direttiva 2006/32/CE.

 

SOMMARIO
Presentazione – Introduzione - PARTE PRIMA “Le principali esperienze internazionali nel campo della certificazione energetica ed ambientale degli edifici” - L’emergenza ambientale ed il risparmio energetico - L’esperienza danese - L’esperienza britannica - L’esperienza francese - L’esperienza tedesca - L’esperienza olandese - Il modello di certificazione ambientale statunitense - Un Network mondiale: il GBC - L’esperienza italiana - Osservazioni sullo stato dell’arte - PARTE SECONDA “Analisi di alcuni metodi di certificazione energetica ed applicazione ad un edificio ad alta efficienze energetica” - I parametri chiave della certificazione energetica - L’edificio di progetto: analisi prestazionale - La prestazione energetica dell’edificio di progetto dalla legge 10/91 ai decreti legislativi 192/2005 e 311/2006 - La prestazione energetica dell’edificio di progetto secondo i regolamenti inglesi - La prestazione energetica dell’edificio di progetto secondo lo standard tedesco - La prestazione energetica dell’edificio di progetto secondo la RT2000 - PARTE TERZA “Le prestazioni degli edifici interrati: i risultati della ricerca americana” - Metodi di valutazione della dispersione termica degli edifici interrati - Metodi di valutazione del fabbisogno energetico per il raffrescamento degli edifici - Appendici

Indice

Presentazione

Introduzione

PARTE PRIMA
Le principali esperienze internazionali nel campo della certificazione energetica ed ambientale degli edifici

CAPITOLO 1
L’EMERGENZA AMBIENTALE ED IL RISPARMIO ENERGETICO

1.1 Il consumo energetico ed i cambiamenti climatici 
1.2 Il contributo del settore edile ai consumi energetici
1.3 La Direttiva Europea 2002/91/CE 
1.4 Tipologie di certificazione 
1.5 Bibliografia

CAPITOLO 2
L’ESPERIENZA DANESE

2.1 La certificazione energetica degli edifici
2.2 La definizione degli indicatori di impatto ambientale degli edifici
2.3 Bibliografia

CAPITOLO 3
L’ESPERIENZA BRITANNICA

3.1 La politica energetica ed il quadro legislativo
3.2 Il regolamento sull’efficienza energetica degli edifici
3.3 La procedura standard governativa per la stima energetica degli edifici
3.4 Il metodo di valutazione ambientale BREEAM
3.4.1 EcoHomes: la stima ambientale per le abitazioni
3.5 Bibliografia.

CAPITOLO 4
L’ESPERIENZA FRANCESE

4.1 Politiche energetiche e contesto legislativo
4.2 Il regolamento termico RT2000
4.3 Il certificato energetico HPE
4.4 Il certificato di qualità ambientale HQE
4.5 Bibliografia

CAPITOLO 5
L’ESPERIENZA TEDESCA

5.1 La politica energetica tedesca
5.2 I certificati di prestazione energetica in Germania
5.3 Bibliografia

CAPITOLO 6
L’ESPERIENZA OLANDESE

6.1 Gli indicatori della prestazione energetica in Olanda
6.2 Lo standard olandese NEN 2916
6.3 Valutazione dell’impatto ambientale degli edifici
6.4 Bibliografia

CAPITOLO 7
IL MODELLO DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE STATUNITENSE

7.1 Il LEED Green Building Rating System
7.2 La famiglia dei sistemi LEED
7.3 Bibliografia

CAPITOLO 8
UN NETWORK MONDIALE: IL GBC

8.1 I caratteri distintivi di un nuovo metodo di valutazione
8.2 Il software GBTool
8.3 Le esperienze effettuate
8.4 Osservazioni conclusive
8.5 Bibliografia135

CAPITOLO 9
L’ESPERIENZA ITALIANA

9.1 La politica energetica ed il contesto legislativo
9.2 Il Regolamento edilizio Tipo, i requisiti volontari ed il provvedimento dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna
9.3 Il Regolamento Provinciale di Trento sul risparmio energetico e la nuova legge urbanistica
9.4 La certificazione CASACLIMA della Provincia Autonoma di Bolzano
9.5 Il Prezziario della Regione Piemonte
9.6 “Protocollo Itaca” per la certificazione energetica ed ambientale degli edifici
9.7 Bibliografia

CAPITOLO 10
OSSERVAZIONI SULLO STATO DELL’ARTE

10.1 I metodi per la valutazione della qualità ambientale degli edifici
10.2 I metodi europei per la certificazione energetica degli edifici
10.3 Conclusioni
10.4 Bibliografia

PARTE SECONDA
Analisi di alcuni metodi di certificazione energetica ed applicazione ad un edificio ad alta efficienza energetica

CAPITOLO 11
I PARAMETRI CHIAVE DELLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA

11.1 Compattezza dell’edificio
11.2 La trasmittanza degli elementi costruttivi
11.3 I ponti termici
11.4 L’inerzia termica
11.5 Tipo, area e orientamento delle superfici vetrate
11.6 Impianto di riscaldamento .207
11.7 Ventilazione e raffrescamento passivo
11.8 Illuminazione degli ambienti
11.9 Apporti interni
11.10 Apporti solari
11.11 Bilancio energetico e classificazione degli edifici
11.12 Bibliografia

CAPITOLO 12
L’EDIFICIO DI PROGETTO: ANALISI PRESTAZIONALE

12.1 Localizzazione dell’edificio
12.2 Forma e distribuzione degli spazi interni: analisi delle condizioni di fruibilità
12.3 Caratteristiche costruttive ed ambientali
12.4 Sistemi di climatizzazione
12.5 Bibliografia

CAPITOLO 13
LA PRESTAZIONE ENERGETICA DELL’EDIFICIO DI PROGETTO DALLA LEGGE 10/91 AI DECRETI LEGISLATIVI 192/2005 E 311/2006

13.1 La legge 10/91 ed i relativi decreti attuativi
13.2 Il D.Lgs. 192 del 19/08/2005 come modificato ed integrato dal D.Lgs. 311 del 29/12/2006
13.3 Il calcolo della prestazione energetica dell’edificio di progetto
13.4 Bibliografia

CAPITOLO 14
LA PRESTAZIONE ENERGETICA DELL’EDIFICIO DI PROGETTO SECONDO I REGOLAMENTI INGLESI

14.1 Building Regulations e Approved Documents
14.2 Approved Document L1: risparmio di combustibile e di energia
14.3 Le principali modifiche apportate ai Building Regulations, Sezione L
14.4 Le future modifiche previste per i Building Regulations
14.5 Bibliografia

CAPITOLO 15
LA PRESTAZIONE ENERGETICA DELL’EDIFICIO DI PROGETTO SECONDO LO STANDARD TEDESCO

15.1 I caratteri principali della normativa tedesca
15.2 Lo standard Passivhaus
15.3 Osservazioni conclusive
15.4 Bibliografia

CAPITOLO
LA PRESTAZIONE ENERGETICA DELL’EDIFICIO DI PROGETTO SECONDO LA RT2000

16.1 La RT2000
16.2 La Reglementation Thermique e la Direttiva europea 2002/91/CE
16.3 Bibliografia

PARTE TERZA
Le prestazioni degli edifici interrati: i risultati della ricerca americana

CAPITOLO 17
METODI DI VALUTAZIONE DELLA DISPERSIONE TERMICA DEGLI EDIFICI INTERRATI
17.1 La letteratura americana per la valutazione degli edifici interrati
17.2 Gli edifici interrati e le condizioni climatiche
17.3 Il metodo Interzone Temperature Profile Estimation (ITPE)
17.4 Modello sulla trasmissione di calore e di umidità
17.5 Bibliografia

CAPITOLO 18
METODI DI VALUTAZIONE DEL FABBISOGNO ENERGETICO PER IL RAFFRESCAMENTO DEGLI EDIFICI
18.1 Il metodo semplificato adottato dallo standard NEN 2916
18.2 Metodo mensile sviluppato dal TNO Building and Construction Research.
18.3 I metodi di simulazione dinamica
18.4 Osservazioni conclusive
18.5 Bibliografia

APPENDICE

Introduzione

APPENDICE A

  • Circolare Ministeriale del 23 maggio 2006 n. 8895
    “Chiarimenti e precisazioni riguardanti le modalità applicative del decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 192, di attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia”, emanata dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per l’Energia e le risorse Minerarie

APPENDICE B

  • Decreto Legislativo 29 dicembre 2006, n. 311
    Disposizioni correttive ed integrative al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, recante attuazione della direttiva 2002/91/CE, relativa al rendimento energetico nell’edilizia

APPENDICE C

  • Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192
    “Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia” come modificato dal Decreto Legislativo 29 dicembre 2006, n. 311 “Disposizioni correttive ed integrative al decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, recante attuazione della direttiva 2002/91/CE, relativa al rendimento energetico nell’edilizia”

APPENDICE D

  • Legge 27 dicembre 2006 n. 296 recante legge finanziaria per il 2007

APPENDICE E

  • Decreto Ministeriale 19 febbraio 2007
    Disposizioni in materia di detrazioni per le spese di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente, ai sensi dell’articolo 1, comma 349, della legge 27 dicembre 2006, n. 296

APPENDICE F

  • D.M. 11 marzo 2008
    Attuazione dell’articolo 1, comma 24, lettera a), della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza termica ai fini dell’applicazione dei commi 344 e 345 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296

APPENDICE G

  • D.Lgs. 30 maggio 2008 n. 115
    Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all’efficienza degli usi finali dell’energia e i servizi energetici e abrogazione della direttiva 93/76/CEE

APPENDICE H

  • Quadro riassuntivo delle norme UNI, aggiornato al 31/12/2008

APPENDICE I

  • Decreto del Presidente della Repubblica recante attuazione dell’articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, e successive modificazioni, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia(bozza)


 
 
 
 
 
 

 
Quantità

  Metti nel carrello
  esamina il carrello

  

  

72535
   

    

  Indagini geofisiche del suolo
Faustino Cetraro
 
edizione maggio 2008
pagine 272
formato 170X240 mm
ISBN 978-88-6310-025-9
 
Euro 47,00
 
- 15%
Euro 39,95
 
Disponibilità: SPESE DI SPEDIZIONE  GRATIS
 

Metodi geoelettrici, prospezione sismica, tomografia,
tecniche G.P.R.-Georadar, metodologia TDEM, archeometria
Testo aggiornato secondo le
“Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni”
D.M. 14/01/2008

CD allegato:

  • software Sismic per l'estrapolazione dei parametri fisico-meccanici dei terreni di fondazione

  • 30 fogli di calcolo in Excel articolati in 58 schede applicative

Un manuale pratico sintetico ed applicativo, senza disperdersi troppo in trattati puramente teorici. Studiato per tutti i professionisti che si avvicinano per la prima volta o che già operano da tempo con le nuove metodologie geofisiche, correlate alle opere di ingegneria civile.
Il testo si dimostra un valido aiuto sia nelle indagini interpretative eseguite direttamente sul terreno di fondazione e sia sulle opere strutturali preesistenti, mediante i cosiddetti controlli non distruttivi.
L'obiettivo è quello di fornire al lettore un valido strumento capace di eseguire ed interpretare indagini attraverso metodi di studio di tipo indiretto, passando dalla base teorica dei metodi illustrati alla pratica effettiva.
Il libro è stato suddiviso per argomenti ed in modo graduale fornisce le informazioni necessarie per un’attenta analisi ed una migliore comprensione.

Gli argomenti trattati forniscono le relazioni più generali possibili sulle caratteristiche fisico-meccaniche delle rocce, sui metodi interpretativi e di studio dei sondaggi o dei profili geoelettrici, sismici, tomografici, GPR (georadar) e TDEM (Time Domain Electro-Magnetic), ed altri ancora.

Inoltre sono riportati una serie di normative e concetti relativi alle procedure da attuare per la valutazione delle aree sottoposte a discarica e, per quelle ricadenti in zone protette e di tutela ambientale o di patrimonio culturale - archeologico.

Infine il libro è arricchito da un CD-ROM contenente 30 fogli excel® articolati in circa 58 schede applicative relative agli argomenti trattati, oltre che dal software Sismic ver. 1.0 per la stima del Vs30 secondo le nuove Norme tecniche per le costruzioni.
Il software nasce come applicativo alle più comuni esigenze da parte dei tecnici che si trovano a dover estrapolare parametri, da correlare alle caratteristiche geotecniche ed elastiche dei terreni di fondazione, attraverso metodologie sismiche.
Le applicazioni in esso contenute sono state studiate in modo tale da poter essere utilizzate sia singolarmente che contemporaneamente, in base alle proprie esigenze. Un libro da non perdere per tutti coloro che si avvicinano o comunque già operano da tempo con le attuali e moderne metodologie geofisiche.

SOMMARIO
Prefazione - Caratteristiche fisiche e meccaniche delle rocce - Metodi geoelettrici per l’esplorazione del sottosuolo - Tecniche per la prospezione sismica - Liquefazione dei terreni in condizioni sismiche - Cenni generali sulla tomografia - Accenni sulle tecniche G.P.R.-Georadar - Metodologia TDEM - Metodologie geofisiche applicate alle discariche - Cenni sull’archeometria - Software Sismic ver. 1.0, manuale d’uso - Appendici

Indice

PREFAZIONE

CAPITOLO 1
CARATTERISTICHE FISICHE E MECCANICHE DELLE ROCCE

1.1 Concetti generali sulle rocce
1.2 Proprietà tecniche delle rocce
1.3 Resistenza agli sforzi meccanici
1.4 Principali impieghi delle rocce nel campo dell’ingegneria civile
1.5 Bibliografia
APPROFONDIMENTI
• Relazione tra parametri geotecnici

CAPITOLO 2
METODI GEOELETTRICI PER L’ESPLORAZIONE DEL SOTTOSUOLO

2.1 Premessa
2.2 Concetti sulla resistività elettrica delle rocce
2.3 Resistività apparente
2.4 Potenziali spontanei
2.5 Dispositivi e cenni teorici sui metodi di misurazione
2.6 Strumentazione
2.7 Programmazione delle indagine
2.8 Analisi ed interpretazione dei dati rilevati
2.9 Cenni sulla ricostruzione delle pseudosezioni
2.10 Campi di applicazione
2.11 Bibliografia
APPROFONDIMENTI
Confronto fra dispositivi elettrodici
Abaco per curve teoriche a due strati (ρ2< ρ1)
Cenni sui sondaggi elettrici orizzontali e profili di resistività
Sintesi sui carotaggi elettrici in pozzo
Configurazioni elettrodiche

CAPITOLO 3
TECNICHE PER LA PROSPEZIONE SISMICA

3.1 Premessa
3.2 Conetti generali sui terremoti
3.3 Cenni sulla struttura interna della terra
3.4 Legge di Snell e principio di Huygens .81
3.5 Fattori di controllo delle ampiezze dei segnali sismici
3.6 Densità medie delle litologie
3.7 Stima dei parametri geotecnici
3.8 Stima delle velocità nei terreni ed associazione litologica
3.9 Sismica a rifrazione
3.10 Tecniche di rilevamento
3.11 Tecniche di rilevamento down hole – cross hole
3.12 Tecniche di rilevamento SASW
3.13 Tecniche di rilevamento MASW
3.14 Tecnica di rilevamento ReMi
3.15 Classificazione del sito
3.16 Macrozonazione e microzonazione sismica
3.17 Stima del fattore di amplificazione - microzonazione sismica locale
3.18 Rischio sismico nella pianificazione del territorio
3.19 Bibliografia
APPROFONDIMENTI
Controlli non distruttivi sui pali di fondazione
Cross - Hole
Sintesi sulle prove vibrazionali ed ecometriche (metodi globali)
• Approfondimento - Scala Richter
Domande e risposte
• Sintesi relativa ad un’indagine sismica a rifrazione
• Applicazione excel di esempio

CAPITOLO 4
LIQUEFAZIONE DEI TERRENI IN CONDIZIONI SISMICHE

4.1 Introduzione
4.2 Fattori che predispongono alla liquefazione dei terreni
4.3 Fattori geomorfologici e geomeccanici dei terreni
4.4 Stima della magnitudo locale .
4.5 Metodi basati sul concetto di magnitudo
4.6 Verifica alla liquefazione
4.7 Indice di liquefazione
4.8 Interventi per la mitigazione del rischio
4.9 Bibliografia

CAPITOLO 5
CENNI GENERALI SULLA TOMOGRAFIA

5.1 Premessa
5.2 Tomografia sismica
5.3 Attrezzatura necessaria
5.4 Elaborazione dei dati
5.5 Tomografia sismica 3D a griglie sfalsate
5.6 Campi di applicazioni
5.7 Bibliografia
APPROFODIMENTI
• Esempio di elaborazione finale

CAPITOLO 6
ACCENNI SULLE TECNICHE G.P.R. - GEORADAR

6.1 Concetti generali
6.2 Principi sul funzionamento
6.3 Metodi di acquisizione dati
6.4 Densità e regolarità dei dati acquisiti
6.5 Propagazione delle onde elettromagnetiche
6.6 Strumentazione generica per rilievi GPR
6.6.1 Le antenne
6.7 Campi di applicazione
6.8 Vantaggi e limiti
6.9 Bibliografia

CAPITOLO 7
METODOLOGIA TDEM

7.1 Definizioni generali ..193
7.2 Principi generali del TDEM ..193
7.3 Strumentazione e tecniche di rilevamento 196
7.4 Acquisizione ed elaborazione del segnale .199
7.5 Campi di applicazione .200
7.6 Bibliografia ..201
APPROFONDIMENTI
• Breve approfondimento – indagini pacometriche . 201
• Metodo di funzionamento

CAPITOLO 8
METODOLOGIE GEOFISICHE APPLICATE ALLE DISCARICHE

8.1 Generalità e sintesi sulle discariche
8.2 Sintesi sui metodi innovativi per una discarica
8.3 Realizzazione di una discarica
8.4 Indagini sulle discariche
8.5 Obiettivo da raggiungere
8.6 Elementi impermeabilizzanti per una discarica
8.7 Sintesi sul bilancio idrologico per una discarica
8.8 Metodologie di rilievo di tipo geofisico
8.9 Bibliografia

CAPITOLO 9
CENNI SULL’ARCHEOMETRIA

9.1 Introduzione
9.2 Metodi di ricerca in ambito geofisico
9.3 Metodi magnetici
9.4 Anomalie magnetiche in zone archeologiche
9.5 Procedure di campo
9.6 Strumentazione
9.7 Indagini a carattere generale da eseguire per un sito archeologico
9.8 Bibliografia
APPROFONDIMENTI
• Breve approfondimento sul magnetismo terrestre
Anomalie del campo magnetico
Cartografia IGRF
Poli geomagnetici
Proprietà magnetiche dei materiali

CAPITOLO 10
SOFTWARE SISMIC VER. 1.0 MANUALE D’USO

10.1 Introduzione
10.2 Requisiti minimi richiesti dal Software
• Configurazione minima Hardware
• Configurazione minima Software
10.3 Installazione
10.4 Disinstallazione
10.5 Attivazione del software
10.6 Interfaccia principale
10.7 Applicazione Elabosismic
10.8 Applicazione Sismic Vs30
10.9 Applicazione Correlation
10.10 Avvisi
10.11 Teorie di calcolo
10.11.1 Modulo di deformazione dinamico o di Young
10.11.2 Relazioni fra moduli e velocità sismiche
10.11.3 Modulo di deformazione a taglio dinamico
10.11.4 Metodo di Yoshida e Motonori
10.11.5 Metodo di Ohta & Goto
10.11.6 Metodo diretto - De Mello
10.11.7 Metodo diretto - Owasaki & Iwasaki
10.11.8 Metodo indiretto Gibbs & Holtz
10.11.9 Normativa italiana (da nuove “Norme Tecniche per le Costruzioni”)
10.12 Bibliografia

Appendici

  • Appendice conversioni
  • Forze
  • Pressioni
  • Pesi
  • Lunghezze
  • Superfici
  • Volumi
    viscosità dinamica e cinematica
  • Appendice
    pesi specifici dei materiali

 
 
 
 
 
 

 
Quantità

  Metti nel carrello
  esamina il carrello

  

  

EPC Editore su GeoExpo

Ingegneria e Geotecnica

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14


Valutare il Rischio Sismico

 

Difendersi dal terremoto si può

 

Guida pratica all'uso di gvSIG

 

GIS per la cartografia e l'analisi territoriale

 

Topografia di base

 

Manuale pratico di Risposta Sismica Locale

 

Liquefazione dei terreni

 

Vulnerabilità sismica di edifici esistenti in cemento armato e in muratura

 

Modellazione del sottosuolo con la geofisica applicata alle onde di superficie

 

Terre e rocce da scavo, manuale operativo

 

Legge 10 e certificazione energetica degli edifici

 

Esercizi di idrogeologia e idraulica in Excel

 

Il geologo ambientale

 

Meccanica delle murature

 

Esercizi risolti di ingegneria geotecnica e geologia applicata (Vol.3)

 

Movimento terra e macchine per lavori stradali

 

Metodi per stimare le proprietà geotecniche dei terreni

 

Esercizi risolti di ingegneria geotecnica e geologia applicata (Vol.2)

 

Esercizi risolti di ingegneria geotecnica e geologia applicata (Vol.1)

 

La relazione geologica ... per esempi(o)

 

Norme Tecniche per le Costruzioni integrate con la circolare applicativa (III ed.)

 

Controlli e verifica delle strutture in calcestruzzo armato in fase di esecuzione

 

Progetto e verifica delle costruzioni in muratura in zona sismica (VII ed.)

 

Progettare le intersezioni (II ed.)

 

La progettazione delle strade (II ed.)

 

Progettare le rotatorie (II ed.)

 

Il controllo strutturale degli edifici in cemento armato e muratura (II ed.)

 

Biogas da discarica

 

Impianti fotovoltaici e conto energia

 

Recupero e restauro degli edifici storici - (III ed.)

 

Idrogeologia e opere di difesa idraulica

 

Strade Ferrovie Aeroporti (III ed.)

 

Monitoraggio delle strutture

 

Prestazioni energetiche degli edifici residenziali

 

Piano casa, detrazioni fiscali e fotovoltaico

 

Progettare la sicurezza stradale

 

Progettare le abitazioni

 

La certificazione energetica degli edifici. D.Lgs. 192/2005 e 311/2006 - IV ed.

 

Indagini geofisiche del suolo

 

Ingegneria geotecnica e geologia applicata

 

Calcolo di strutture in legno (II ed.)

 

 

 

   

Informazioni commerciali:

EPC Srl  - tel. 06 33245277 - fax 06 33111043 - email 
Informazioni sito web: GeoExpo by GEO group s.r.l. - tel. 0825 824256 - fax 0825 825363 - email 
   
Home Page geologi.it bar-2
bar-3